PSICOLOGIA E BENESSERE FISICO

Non tutti sanno che, all'interno del nostro corpo, tutti i sistemi sono collegati e il malfunzionamento di uno di essi può portare patologie, anche in organi lontani dal sistema compromesso.

Ad esempio, c'è una connessione importante tra cervello e intestino, collegati tra di loro attraverso il nervo vago.

La connessione tra questi due organi è BIDIREZIONALE!

Questo significa che stress ed emozioni negative danneggiano gli enzimi della digestione, ma anche che disordini intestinali influiscono negativamente sul nostro funzonamento mentale, causando stress e disordini emotivi.

L'intestino ha una sua rete nervosa e l'apparato gastro-intestinale ha un ruolo fondamentale sulla salute del nostro organismo.

La Serotonina, chiamata anche "Ormone della felicità" è un neurotrasmettore sintetizzato al 95% nell'intestino. La sua funzione è quella di iniziare il riflesso peristaltico e regolare i movimenti dell'apparato digerente.

Numerosi studi ci dicono che questo ormone è coinvolto anche nella regolazione del tono dell'umore.

Nel caso in cui, ad esempio, ci sia un'infiammazione intestinale, questa provoca una demolizione della serotonina, con conseguenze negative sul nostro umore.

Recenti ricerche hanno evidenziato che alcuni disagi psicologici possono essere influenzati o aggravati da un intestino danneggiato. E' stata trovata, di fatti, una corrispondenza tra problemi intestinali e:

  • disturbi dell'umore (ansia, depressione);

  • ossessioni;

  • bulimia;

  • fobie, attacchi di panico;

  • stress, disturbi del sonno;

  • malattie autoimmuni.

Tra i fattori che infiammano l'intestino troviamo:

  • una scorretta digestione degli alimenti;

  • assunzione di cibi raffinati o grassi;

  • abuso di medicinali;

  • stati di stress prolungato;

  • mancanza di attività fisica.

Per questo, quando ci troviamo coinvolti in problematiche psicologiche, è importante non sottovalutare il benessere del nostro organismo. Un corpo in salute mantiene in forma anche la nostra mente.

Come ripristinare, quindi, il buon funzionamento del nostro intestino?

Ci sono poche regole, ma basilari:

  1. riequilibrare la flora batterica con probiotici mirati;   

  2. variare molto l'alimentazione;

  3. ridurre gli zuccheri e grassi saturi;

  4. Incrementare l'attività fisica.

Per i primi tre punti è bene rivolgersi ad un Nutrizionista, che può dare consigli mirati e specifici.

Per quanto riguarda l'attività fisica sembra un consiglio banale, ma è molto importante in realtà.

Magari vi è capitato di fare una camminata in montagna o un giro in biciletta in mezzo alla natura e di sentirvi bene, rinati, il corpo leggero e in forma. Il movimento genera la produzione di serotonina, oltra a smaltire gli ormoni dello stress, come adrenalina e cortisolo.

Inoltre libera la mente e ci aiuta a ritrovare serenità, soprattutto se siamo a contatto con la natura.

In conclusione,trattatevi sempre con gentilezza, nutritevi bene e muovete il corpo: questi pochi passaggi vi aiuteranno ad affrontare al meglio le immancabili difficoltà che la vita ci mette davanti.

Buona vita.